Pagine

venerdì 18 ottobre 2019

Recensione: La magia delle cose perse e ritrovate di Brooke Davis

Millie ha 7 anni, dei bellissimi stivaletti rossi per la pioggia e un quaderno delle Cose Morte... Un giorno la sua mamma la porta al Centro Commerciale e le dice di restare ferma vicino ai mutandoni per grosse signore ad aspettarla, ma la mamma di Millie non tornerà! Millie fa amicizia prima con l'anziano Karl, poi della strana Agatha e con loro inizierà un viaggio verso Melbourne alla ricerca della sua mamma…

 
Quando ho letto questa trama e attratta dalla copertina, pensavo di aver comprato un libro piacevole. Niente di così lontano dalla verità. Scritto male e malgrado un contenuto che poteva valere e trasmettere di più, il libro non scorre. Scrivere a capitoli in cui parla una sola persona mi infastidisce e non mi piace. 
 
Alla fine del libro ho letto le note dell’autrice e i premi che ha preso, sono rimasta basita.
Questa signora non sa scrivere e quindi o mi sono impazzita io o è sceso e di molto il livello editoriale dei libri.
Delusa e anche dispiaciuta di averci perso varie serate.

Ora mi chiedo... del mio ultimo acquisto in libreria, posso forse salvare un libro, anche se ne devo leggere ancora due... Quindi o io ho ormai degli stardard molto alti, oppure è cambiato qualcosa nel frattempo e forse devo cambiare il criterio di scelta dei libri.



Seconda recensione: La lettera perduta

Attratta e incuriosita dalla trama avvincente del ibro, mi trovo invece imbrigliata in un libro stile Danielle Steele… favolette a lieto fine e con troppe coincidenze per essere vere.
Peccato, perché in fondo si racconta un pezzo di storia, si raccontano fatti e nomi e situazioni che ancora si ignorano della seconda guerra mondiale….eppure il tutto poi si perde con la sensazione amara che non ci sia più tanto rispetto per il lettore.



SINOSSI Austria, 1938. Kristoff, giovane orfano viennese, diventa apprendista presso Frederick Faber, mastro incisore specializzato nella realizzazione di francobolli. Quando il suo mentore, ebreo, scompare durante le devastazioni della terribile Notte dei Cristalli, Kristoff è costretto a mandare avanti la bottega al servizio dei nazisti. Ma la figlia di Faber, Elena, scampata alla cattura e collaboratrice della Resistenza, lo convince a unirsi alla causa, falsificando documenti e inviando messaggi in codice. Per lei, di cui è perdutamente innamorato, Kristoff farebbe qualunque cosa, a costo della sua stessa vita. Los Angeles, 1989. Da bambina, Katie amava accompagnare al mercato delle pulci suo padre, che era sempre alla ricerca di francobolli rari. Ora che l'Alzheimer gli sta togliendo passioni e ricordi, Katie spera di fargli un regalo gradito facendo stimare tutta la sua collezione. L'esperto di filatelia cui si rivolge, Benjamin Grossman, vi scopre una lettera la cui affrancatura, risalente all'inizio del secolo, sembra nascondere un messaggio segreto. Con l'aiuto di Benjamin, Katie decide di svelarne il mistero. Non sa ancora che la ricerca li condurrà a ritroso nel tempo, alla scoperta di una giovane coppia che si era giurata amore eterno, e poi nel presente esaltante di una Berlino che sta cambiando il mondo con la caduta del Muro. Non sa ancora che spetterà a lei, ora, rendere giustizia a quell'amore e a quella promessa. Ispirato a testimonianze reali della Resistenza.

8 commenti:

  1. Io del gruppo salverei solo Malvaldi.
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. La fortuna del Kindle è che i libri costano molto meno ed occupano decisamente poco spazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi piace leggere un libro on line

      Elimina
    2. Visto che le mie mani si sono rovinate per l'artrosi non ho avuto altra alternativa che l'ebook. Piuttosto che smettere di leggere va bene anche così

      Elimina
    3. Pensa che è una cosa a cui non avevo mai pensato, scusami... Ciao

      Elimina
  3. Di questi libri non ne ho letto nessuno e nemmeno mi attirano tanto....
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda ritorno a Pirandello, un'altro livello proprio

      Elimina