Pagine

giovedì 30 novembre 2017

Colazione salata

Colazione salata del Ramada hotel dove ho soggiornato qualche giorno fa per lavoro...
Ma ho scoperto che questo tipo di colazione fatta anche a casa ha notevoli vantaggi, come il fatto di non avere un supporto troppo alto di zuccheri che nel corso della mattinata innesca sintomi di fame, cosa che con le proteine insieme ai carboidrati assolutamente non succede.
Arrivare all'ora di pranzo per me era un incubo di fame che non riuscivo a saziare se non con continui spuntini che invece la colazione salata evita di fare.

martedì 21 novembre 2017

Un piccolo negozio di fiori a Parigi

 Ultimamente ho un problema con gli autori uomini o solo alcuni forse, ma proprio non siamo in sintonia.
 Poteva essere una bella storia ma è stato strano il modo di scrivere e lo svolgere della trama.
nessun libro è inutile alla lettura e devo dire che ho anche pianto ma non mi è piaciuto per niente. Mi dispiace quando un libro non mi piace perchè ho come la sensazione di aver perso tempo ...
Vabbè... è la vita del lettore.
Questo dimostra però che non tutti possono essere scrittori anche se amano scrivere e leggere.

giovedì 9 novembre 2017

Un posto unico a Roma ...

Il Comune di Roma sfratta la ‘Casa delle donne’: a rischio 30 anni di attività sociale


ROMA – Via la Casa internazionale delle donne. Sfrattata. Il Comune di Roma, infatti, lunedì ha inviato l’avviso alla struttura di via della Lungara. La Capitale rischia quindi di dare l’addio a un’altra realtà sociale molto importante per il territorio e la città, che opera qui da 30 anni.
Nel 1987 il Movimento femminista romano aveva occupato parte del complesso del Buon Pastore (fin dal ‘600 adibito a reclusorio femminile), rivendicando la prevista destinazione dell’edificio per finalità sociali, con particolare riguardo alle donne. E’ iniziata una lunga trattativa con il Comune per il restauro e la consegna dell’edificio all’associazionismo femminile.

Nel 1992 il Progetto Casa internazionale delle donne è stato elencato tra le opere di Roma Capitale e approvato dal Comune. La Casa ha deciso di sobbarcarsi tutte le spese ordinarie e straordinarie, dalla ristrutturazione e messa in sicurezza alle bollette. Pagando poi l’affitto al Comune. C’era comunque un debito pregresso che la Casa si è accollata (si dice intorno ai 150 mila euro), che non è mai riuscita a saldare.
Durante l’amministrazione guidata da Ignazio Marino, con il Comune era stato quasi raggiunto un accordo per la ‘cancellazione’ del debito, in cambio di servizi gratuiti offerti alla comunità, in particolare ovviamente nel sociale. E così la Casa ha fatto, con prestazioni socio-sanitarie, psicologiche, legali, di accoglienza e orientamento al lavoro. Un punto di riferimento passato, presente e futuro per il Municipio I, ma una realtà conosciuta, apprezzata e indicata alle donne (e non solo) in difficoltà in tutta Roma.
Con la vittoria del M5s e l’arrivo in Campidoglio di Virginia Raggi e Laura Baldassarre, assessore alla Persona e alla Comunità solidale, dopo un iniziale dialogo, scambio di documenti e confronto su come portare a termine la vicenda, la parte burocratica si è bloccata di colpo. Niente più formalizzazione degli accordi e lettera di sfratto.
_______________________________________________________________________________

Questo è l'articolo di oggi ed è con dolore che in nome della legalità si uccidono posti che funzionano senza cercare alternative e dialogo. Con la tessera annuale di 10 euro in questo posto puoi fare tante cose gratis. Io per esempio ho la mia ginecologa e ho fatto anche un corso BLSD pediatrico.

Questa città già fa schifo è una cloaca a cielo aperto, le strade e i marciapiedi sono sporchi e di uno squallore unico, traffico e parchi ormai infrequentabili. Chiudere i luoghi di aggregazione e che oltretutto difendono i deboli e fanno informazioni è solo da talebani mentali.

mercoledì 8 novembre 2017

Aperitivo Medievale, con ricette del Medioevo



Visita guidata a San Lorenzo fuori le mura... con menu medievale che allego... la birra è stato uno spettacolo di sapori



CROSETI MEDIEVALI
Ingredienti principali: Orecchiette, strutto, cipolla, alloro, zenzero, zafferano, cannella, pepe nero
Fonti letterarie : Liber de Coquina XIII secolo, 11 e 66.
11. Eodem modo fiunt croseti, et de eadem pasta, nisi quod sint formati rotundi et oblungi ad quantitatem unius pollicis; et cum digito sunt concauati. […]
66. […]suffrige cipolas cum oleo et mite in aqua bullienti, decoque, et super pone species[…]
Cum istis pones ponere caseum grattatum uel incisum.[…]
11. Allo stesso modo si fanno i croseti, e della stessa pasta, se non che questi sono di formato rotondo e oblungo, grandi come un pollice; e vengono incavati con un dito. […]
66. […]soffriggi la cipolla con l’olio e mettili nell’acqua bollente, cuoci e spolveraci sopra le spezie[…] Quando metti queste, aggiungi formaggio grattugiato o a scaglie […]

TORTA D’AGLI
Ingredienti principali: Pasta, aglio, pancetta, pecorino, uova, uva passa, zafferano, chiodi di garofano, noce moscata, cannella, zenzero, pepe nero

Fonti letterarie : Anonimo Veneziano XIV secolo, CV
Toy li agli e mondali e lessali; quando sono cocti metili a moglio in aqua freda e poy
pistali e metili zafarano e formazo assay che sia fresco e lardo batuto e specie dolze e
forte [….]
Prendi gli spicchi d’aglio e mondali e lessali; quando sono cotti mettili in ammollo con acqua fredda e poi pistali e aggiungi zafferano e molto formaggio fresco e lardo battuto e spezie dolci e forti […]

BLANC MANGIER
Ingredienti principali: Pollo, farina, latte di mandorla, strutto, zucchero

Fonti letterarie : Liber de Coquina, XIII secolo, 18.
Et uocatur gallice blanc mangier, id est : alba comestia. 18. [….]Et iterum repone eum in olla cum lacte amigdalarum et facias eum bullire competenter. Et dum bullierit, appone ibi pullos truncatos et, superposito lacte recenti frisso, pone in parasidibus. Postea, superpone zucaram uel alias species ad sufficientiam.
Anche chiamato alla maniera dei Galli blanc mangier, vale a dire: bianco mangiare. 18. [….] e di nuovo rimettilo nella pentola con il latte di mandorle e fallo bollire per il tempo giusto. E mentre starà bollendo, aggiungi qui il pollo tagliato e poi, ricoperto del latte poco prima cotto, ponilo nei piatti. Quindi, aggiungi sopra zucchero e altri spezie a sufficienza.

FRITTELLE DE PANE
Ingredienti principali: Pane, latte, uova, strutto

Fonti letterarie : Anonimo Meridionale XIV secolo. Ricetta XXXXI
[…]Stemperali colle ova assay et con uno poco de aqua et falle frigere con uno poco de lardo. Sendò se tennesse bene, micti uno poco de farina.
[…]Stemperali con parecchie uova e con un poco d’acqua e falle friggere con un poco di lardo. Se non tenesse bene, aggiungi un po’ di farina

BUSTRENGO
Ingredienti principali: Uova, latte, farina, pan grattato, mandorle, uvetta, limone, sale

Fonti storiche: torta di tradizione celtica diffusa nel nord Italia

BIRRA AL GRUIT
Ingredienti principali: Birra, miele, cannella, chiodi di garofano

Fonti letterarie: Form of Cury- British Library Harleian MS (manoscritto) 1605 – ricetta 205
“In þe same manere of ale, but take viii galones of god stale ale to on galon of hony ipurede clene, & boyle iii galonus of ale wyt þo hony. Or hit bygyne to boyle, do in þi spicery; set hyt fro þo fyre & styre hit soft & let hit cole […]
Alla stessa maniera della birra, ma metti sette galloni di buona birra invecchiata per un gallone di miele pulito dalle impurità e bolli tre galloni di birra con questo miele. Quando inizierà a bollire, aggiungi le spezie; toglilo dal fuoco, mescola piano e lasciala raffreddare[…]


venerdì 27 ottobre 2017

Il gatto che insegnava a essere felici

Per un gatto come Alfie non esiste niente di meglio che scorrazzare per i giardini di Edgar Road. Solo lì si sente a casa. Gli abitanti del quartiere lo accudiscono come una vera famiglia; hanno imparato ad amarlo e non possono più fare a meno di lui. Ma all'improvviso nella via arrivano dei nuovi vicini i cui movimenti appaiono sospetti: hanno traslocato di notte e non fanno amicizia con nessuno. L'armonia del quartiere è in pericolo e Alfie deve fare qualcosa. È convinto che dietro quelle facce tristi si nasconda un bisogno di aiuto e di conforto. Piano piano, la nuova famiglia si accorgerà di quanto lui sia prezioso per le loro vite: perché Alfie sa che si deve lasciare il cuore aperto a nuovi amici, nuove avventure, nuovi incontri inaspettati. E anche all'amore, che arriva proprio quando si crede di averlo perduto per sempre.
QUESTA E' LA TRAMA... ma io ho da dire molto di più.
 Intanto questo libro è il seguito del primo libro

"Il gatto che aggiustava i cuori" di Rachel Wells

e iniziare a leggere questo secondo libro è come entrare dentro una famiglia che conosci e hai solo fatto una pausa per rientrare dentro quello che sembra un unico libro. Devo dire che è una bella sensazione e c'è una cosa in questo tipo di narrazione che adoro... è il gatto che scrive ed è la prima persona. Fantastico... non vedo l'ora di continuare




giovedì 26 ottobre 2017

Piatto unico

Pausa pranzo.
Nel ristorante di un albergo (vicino l'ufficio) che apre in pausa pranzo ai clienti del bar, mi è stato proposto il piatto unico, 1/2 primo, 1/2 secondo, 1/2 contorno.
Ora dico il menù era praticamete bloccato con un solo primo e due secondi.
Possibile che al cuoco o chi per lui non ha previsto di fare una accoppiata in bianco o al sugo invece di questo piatto inguardabile e che quasi mi ha fatto vomitare quando me lo hanno portato a tavola. Mischiare un primo in bianco e un secondo al sugo nemmeno ai cani credo. Poi con insalata e patate condite in bianco!!!
Vi prego ditemi che non sono matta perchè a me sembra solo poca attenzione e rispetto per il cliente.
E' un voler dire, vuoi risparmiare con il piatto unico?!! Allora mangia questa sbobba.

Il gatto venuto dal cielo

E' la storia della gatta Chibi che entra, volente o nolente, nelle abitudini di una coppia troppo abitudinaria e sedentaria. Chibi, adottata da due famiglie, seppure col proprio carattere sempre libertino, stravolge i loro ritmi, le loro consuetudini, il loro modo di pensare e persino di vivere.

Un libro talmente freddo da non coinvolgere. I sentimenti erano così prigionieri da non esserci.
Sembra una bella storia e ieri causa malattia e letto l'ho praticamente divorato. Ma grande è stato il dolore appena l'ho terminato. Un libro bruttissimo e noioso come non mi era mai capitato. Sicuramente una grande delusione e la sensazione di aver letto il niente. Non mi era mai capitato con un libro eppure la storia volendo era carina ma si è persa nei mille dettagli inutili direi che lo scrittore si è dilungato a descrivere. Forse non l'ho compreso io, anche perchè è giapponese sia l'autore che l'ambientazione e quindi forse non ero in sintonia con i loro ritmi.
Peccato. Ho come la sensazione di aver buttato un pomeriggio inutilmente.

lunedì 16 ottobre 2017

9 lune e mezza

Un film assolutamente da non vedere, non lo consiglio per niente.
Pensavo di passare un pomeriggio tranquillo e quello che è stato spacciato per un film comico in verità è l'ennesimo bombardamento di messaggi contro la famiglia tradizionale. Il ginecologo gay con compagno e figli adottati, chiaro messaggio all'accettazione dell'utero in affitto e messaggio finale, le mamme sono quelle che ti crescono, mamme di una canzone, mamme di una torta. In piena libertà non voglio essere costretta a questa violenza mediatica e a questo attacco continuo alla famiglia tradizionale. Sono stanca di vedere gay e lesbiche in tutti i film ultimi che escono e soprattutto voglio essere consapevole di fare una scelta invece di avere messaggi di cui non sono concorde travestiti da altro. Le recensioni dicono solo film carino. Un corno. Per non parlare poi della illegalità dell'atto d'amore in se stesso che è una chiara dichiarazione di futura accettazione... Riso amaro direi.