Pagine

lunedì 22 aprile 2013

listati a lutto

Pieta’ per la nazione i cui uomini sono pecore
e i cui pastori sono guide cattive
Pieta’ per la nazione i cui leader sono bugiardi
i cui saggi sono messi a tacere
Pieta’ per la nazione che non alza la propria voce
tranne che per lodare i conquistatori
e acclamare i prepotenti come eroi
e che aspira a comandare il mondo
con la forza e la tortura
Pieta’ per la nazione il cui fiato e’ danaro
e che dorme il sonno di quelli
con la pancia troppo piena
Pieta’ per la nazione – oh, pieta’ per gli uomini
che permettono che i propri diritti vengano erosi
e le proprie libertà spazzate via
Patria mia, lacrime di te
dolce terra di liberta’!


Pier Paolo Pasolini


7 commenti:

  1. Che bella e verissima!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. mitico Pasolini!!

    Ti lascio un sorriso :))

    RispondiElimina
  3. in effetti, c'è poco da stare allegri...

    RispondiElimina
  4. Attualissima questa poesia. Sono passati parecchi anni, ma sembra sia stata scritta ieri. Ci è rimasta solo la speranza.

    RispondiElimina
  5. Previdente sia nei suoi scritti che nei suoi film. Buonanotte.

    RispondiElimina