Pagine

lunedì 6 maggio 2013

Bologna

Bologna è stata una sorpresa e un viaggio bellissimo con mio figlio. Un viaggio dentro i luoghi e i sapori di questa città dai portici vecchi e nuovi, dei negozi super fighi in cui

abbiamo anche fatto delle incursioni. Chiese gotiche medievali veramente belle e un'aria di sinistra che si respira nei rioni di quartiere, dove ancora c'è qualcuno dentro la sede del pd e i barboni hanno tutti la barba bianca e i capelli lunghi come tanti Garibaldi.
Bologna è la città che parla della memoria nei suoi muri dove sono impressi a fuoco le fotografie di chi è morto per combattere una guerra, con tanto di date e nomi e numeri.
Bologna è la città dalla strade strette e vicoli del centro, dove ci sono boutique dei fiori e della frutta, è una signora, non c'è che dire. Bologna è la città dalle vetrine piene di fettuccine e tortellini e non sai proprio dove guardare o cosa scegliere.

Ma per noi è stata una rivelazione nella cena della sera dove ci si è aperto tutto un mondo che si chiama bollito misto. Un piatto fatto di lingua servita con salsa verde, muscolo e guancia (una roba con molto grigio e un aspetto poco rassicurante devo dire) con purè di patate e volendo fagioli e cipolle al sugo. Ebbene anche lo zampone e il cotechino sono ritenuti bolliti e serviti con il purè. Io che mangio da una vita cotechino e lenticchie non potevo davvero sapere che nella patria natia si servisse invece accompagnato solo da purè di patate e che le lenticchie non le vedono proprio. 
Insospettabili anche i dolci, risultati pesanti e indigesti. Una torta di riso con credo crema cotta e pasta di mandorle e una specie di crostata di fettuccine sempre con pasta di mandorle. E pensare che ho sempre pensato fossero solo alla base di dolci siciliani. 

Tutto sommato a parte poca eccezione è una città soffocante, niente a che vedere con l'aperta e solare Roma. Pensavo mi piacesse di più e invece mi ha molto deluso o forse sono le mie aspettative ad essere  state deluse. Non credo ci abiterei mai, anche se l'andare in tutti in bicicletta la rende molto appetibile nella qualità della vita.
Io sono solo felice di aver fatto questa gita con mio figlio, ormai ci vediamo così poco e ci siamo scoperti e conosciuti ancora un po'...


23 commenti:

  1. Ma sai che non sei la prima a cui vedo scrivere che è delusa di Bologna? :-o Non ricordo quale blog era, ma il proprietario diceva più o meno le stesse cose, lui (o lei) c'era tornato e l'aveva trovata molto peggiorata... Io non ci sono mai stato, per cui non posso dire nulla. E poi... anche su Genova ho sentito dire di tutto e di più, sicché... :-D

    www.wolfghost.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Genova ho visto solo la zona del porto e l'acquario quando sono venuta tantissimi anni fa ...quindi non posso dire di conoscerla.
      Ma fare quella tangenziale nella città è stata una cosa orribile.

      Elimina
    2. La sopraelevata intendi, immagino :-) In tanti, anche a Genova, la pensano così. Peccato che come al solito ci sono state proposte di abbattarla... prima di aver costruito alternative alla viabilità. Una esatta "soluzione all'italiana" :-D

      Elimina
  2. Sono appena rientrata da un fine settimana a Roma.
    E già mi manca.
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo... non basta una settimana per vedere tutto a Roma

      Elimina
  3. Credo che Bologna sia radicalmente cambiata negli anni, non è più quella città aperta e progressista che era. A parte la crisi, che morde ovunque, penso che ci siano tensioni sociali e anche delinquenza prima inimmaginabile.
    Sul fatto della solare Roma però qualche dubbio lo nutro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sò come era prima ma credo che sia rimasta una città molto di sinistra e si respira nei suoi vicoli, ti assicuro.

      Per il fatto della solare Roma, sai è una questione di sensazione a pelle. Ho fatto un paragone mentale passeggiando per Bologna ed ho avuto un senso di soffocamento che non capivo

      Elimina
  4. Mah ... a bologna ci sono sempre e solo passato, al più facendo un giro intorno alla stazione in attesa di una coincidenza (cavoli ... mi hai fatto ricordare i miei viaggi di allora per andare a trovare la mia fidanzatina ... ora professoressa universitaria da quelle parti)

    Però io la guancia (una delicatezza) la cucino brasata al barolo, ed anche se è una cottura lunga e faticosa, è di grande soddisfazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la guancia a roma la cuciniamo con la coda alla vaccinara e sinceramente bollita non mi è piaciuta per niente, oltre ad essere orribile da vedere... forse brasata sarà meglio. Proverò... in cucina sono molto curiosa. GRazie

      Elimina
    2. brasata al barolo, dopo una lunga marinatura con odori vari e barolo, è un piatto che dà soddisfazione. L'unico problema sono le 3 ore di cottura con costanti controlli per impedire che si asciughi troppo.

      Ed è ottima servita con la sua salsa ed il purè :-) .... buon appetito (p.s. non amo invece il bollito, in nessuna delle sue forme)

      Elimina
    3. 3 ore di cottura!!! ... cavolo

      Elimina
  5. Roma non ha eguali, Elisa, per questo noi romani dobbiamo porci di fronte ad una nuova città in modo "infantile" e farci trasportare anche dalla semplicità.
    Ho un buon ricordo di Bologna, e ti invidio che tu ci sia andata con tuo figlio. :)

    RispondiElimina
  6. Roma è solare e accogliente, Bologna invece è una città che si lascia scoprire poco a poco..

    A Roma incontri gente ospitale, a Bologna girano persone che se stanno per i fatti loro..

    Sono città diverse..fra le due scelgo Roma..e dire che Bologna è a due passi da me!!.ciao

    RispondiElimina
  7. Ciao, abito a Mestre vado ogni tanto a Bologna e non mi dispiace certo non c'è paragone con la bellissima Roma!!!

    RispondiElimina
  8. Sì penso anche io che Bologna sia cambiata molto: l'ultima volta che ci sono andata mi ha fatto un impressione di grigio e opaco

    RispondiElimina
  9. Chissà perchè questi figli maschi siano sempre così chiusi e gelosi della propria vita privata...credo che con una figlia femmina sarebbe molto più facile conoscersi. Anch'io mi rendo conto di non sapere tante cose di mio figlio. Sta cominciando ad aprirsi adesso, che ha 26 anni, e a raccontarmi qualcosa di sè e degli amici che frequenta.Meglio tardi che mai!
    A Bologna non ci sono mai stata, ma credo anch'io che non possa reggere il confronto con la città eterna.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  10. ogni città ha sue caratteristiche. mammetta fa una torta di riso con mandorle tritate, che penso sia una rielaborazione di quella bolognese. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo che possa essere - ma a me non piace, troppo dolce!!

      Elimina
    2. che coincidenza! mammetta l'ha fatta proprio lunedì. buonissima!
      anche a me non piacciono i dolci troppo dolci :)
      buona giornata

      Elimina
  11. Bologna me la sono sempre immaginata accogliente e raccolta, ma ci sono solo passata in velocità un paio di volte, difficile paragonarla a Roma, fosse solo per la differenza di latitudine!

    RispondiElimina
  12. ehehehe io sono 30 anni che freguento Bologna i bollito misto come anche l'arrosto misto sono dei must delle vecchie trattorie di una volta ora non tutti lo presentano e sono altrettanto buoni. Peccato che non hai provato altro piatto "Fritto misto Italia" dove nel piatto trovi anche la crema fritta tra i salati per eccelenza. Lo gnocco e la crescentina fritta con il prosciutto o qualcuno la presenta con la mortadella in tutti i bar già al mattino li trovi sopra tutto nella via principale che risale la stazione via Indipendenza e poi via U.Bassi alla fine la trovi in senso contrario quella che arriva a Piazza Maggiore ed alle due Torri.
    Eh ci devo ritornare manco da un pò e maritozzo ha fatto il militare tanto tempo faaaaaaa.
    Ciaooo buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS. Il bollito di Bologa a Trieste si chiama "dalla caldaia" l'appezzatura è più o meno uguale ma in prevalenza proviene dal maiale.

      Elimina
  13. io sono come al solito contromano...sono stata a bologna questo inverno per visitare una mostra sulle energie della mente.
    siamo arrivati in treno in centro e mi è sembrata molto bella.
    sarà stato il tempo meraviglioso, la domenica mattina, gli artisti di strada, la mostra stessa...però a me è piaciuta molto.

    RispondiElimina