Pagine

mercoledì 27 aprile 2016

Libri che diventano film...

Mi capita di vedere negli anni trasposizioni cinematografiche di libri che ho letto in passato. E' successo con Chocolat prima che divenisse famoso o con la recente saga di Outlander di cui io ho letto i primi 6 libri e di cui adesso stanno ristampando il primo, della Gabaldon. 

 Così l'altra sera su sky ho visto "Suite francese". Bel film devo dire ma le emozioni che mi ha dato il libro non hanno avuto lo stesso coinvolgimento. 

Nella mia breve vita di lettrice e di divoratrice di film ho visto solo una volta e in un caso una perfetta sintonia tra libro e film. Non parlo di "Via col Vento" ma di "Camera con vista". James Yvory ha creato solo capolavori ma leggere il libro e vedere il film è stata la stessa cosa, una perfetta comparazione, un completamento mai visto prima d'ora. 

E' per questo che ancora cerco e faccio paragoni ... certo adesso avrò dei vuoti di memoria, perchè per esempio "il vecchio e il mare" anche se bellissimo e memorabile non ha paragoni con il libro. Certo stiamo parlando di Hemingway mica di pizza e fichi.

Recentemente ho visto "la chiave di Sara". Il libro tanti anni fa mi aveva colpito tanto da farmi stampare la copertina a fuoco dentro la mia mente e ho tentato di farlo accettare nella biblioteca scolastica di mio figlio che faceva le medie. Ma il film mi ha aiutato invece a visualizzarne l'impatto emotivo che mi aveva tanto sconvolto allora e quindi sono stata grata di questo al regista che ha avuto così tanto coraggio. Pagine di storia buie e dolorose che il cinema ci aiuta a conoscere quando non tutti hanno la voglia o la possibilità di leggere.

5 commenti:

  1. Di solito mi hanno sempre deluso le trasposizioni cinematografiche, penso che quando si vede il film bisogna scordarsi del libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si anche a me a parte rare eccezioni ma a volte il libro riesce a colmare i buchi e le lacune del film perchè i pensieri si possono solo leggere e sono parte fondamentale della trama

      Elimina
  2. Vero quanto dice redcats, però non tutti hanno il tempo di leggere - purtroppo! - e in quei casi... bé, ben vengano i film che almeno ti danno un'idea nel giro di un paio d'ore.
    La chiave di Sara mi attira molto... non l'ho ancora visto ma credo che lo cercherò.
    www.wolfghost.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti consiglio di leggere prima il libro

      Elimina
  3. Outlander lo seguo, mi piace un sacco il personaggio di Claire e tutto il clima della Scozia di quel periodo. Alcuni dei dettagli storici sono da telenovela, purtroppo, ma possiamo sorvolare visto che la parte sulla Francia e la corte di Luigi XV sono state solo marginali.

    Ci ho messo un po' per riconoscere il marito, Frank: ho capito chi era quando ho rivisto le repliche del Trono di Spade

    RispondiElimina