Pagine

martedì 5 maggio 2015

Il sapore delle cose perdute...

Difficile trovare il modo giusto per spiegare un libro cosi intenso senza svelarne i segreti più intimi che la storia stessa nasconde. Una  trama complicata emotivamente profonda che lascia un lungo segno dentro, indipendentemente da come ci trova psicologicamente.
Questo libro ti fa immergere in paure comune di solitudine, autolesionismo, indifferenza, abbandono, adozioni, voglia di amare e di essere accettati e amati.
 La solitudine non ha età... dice la trama.
Ma nello stesso tempo ti trascina dentro i suoi profumi e sapori intensi con ricette che sono a noi estranee ma che ci fanno sentire un profondo bisogno di legare il nostro cibo e i nostri sapori alle nostre origini, perchè sempre evocano intense emozioni.
La ricerca di una ricetta di un pesce pescato solo sulla rive del Tigri ed Eufrate (masgouf) conduce tutte le protagoniste di questo libro alla risposta che cercavano dentro di loro. Ambientato a New York parla di emigrazione e di cardamono, di miele, di arance... insomma di cucina e non solo.
E' un libro molto malinconico ma nello stesso tempo bellissimo. Non mi sento di consigliarlo come la lettura del secolo ma solo se si hanno tre ore da perdere.

9 commenti:

  1. Aggiunto alla libreria.Grazie ^_^

    RispondiElimina
  2. un titolo triste.
    bisognerebbe poi anche guardare al sapore delle cose che verranno...
    spero che il libro non sia tanto malinconico !

    RispondiElimina
  3. Bellissima presentazione che mi incoraggia molto alla lettura, purtroppo manca il tempo e ti assicuro che mi dispiace molto.....se vogliamo questo è un mio personale sapore delle cose perdute.....ma voglio essere ottimista, sono sicura che quel tempo ritornerà....mi piace troppo leggere!!!
    Baci e buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io stò riprendendo adesso dopo una pausa molto lunga e ti capisco
      i libri mi sono mancati tantissimo

      Elimina
  4. Bé, "da perdere" non direi, con una recensione così... ;-)

    www.wolfghost.com

    RispondiElimina
  5. Carissima, grazie per gli auguri.....perfettamente il linea con il tuo stile e meno male che sei così, so per certo che sono sinceri!!!
    Baci

    RispondiElimina
  6. caspita... non vorrei intristirmi... però mi pare molto bello...

    RispondiElimina
  7. Trovo che sia un buon libro, lo cercherò in biblioteca e lo leggerò sicuramente!
    Buona serata da Beatris

    RispondiElimina