Pagine

martedì 5 giugno 2012

L'alba

Stamattina ero in piedi alle 5,00 per salutare il mio fratellone che torna a Miami. 
Che strano. Sono stati una settimana e in ogni gesto in ogni parola la sensazione che non fosse mai andato via. Anche se la casa di mio papà era stravolta, la sensazione era ferma a due anni fa, come se non fossero mai passati due anni e non fossero successe tante cose. Ho preso una settimana di ferie, meritatissima. Mi sono goduta la famiglia e il mio nipotino americano di due anni. Una peste simpaticissima che già mi manca. Soprattutto il suo odore di bambino che avevo dimenticato in un figlio ormai cresciuto. 
Che faticaccia ... però. Sono proprio invecchiata se non riesco a stare dietro ad un bimbo di 2 anni e pensare che l'ho fatto, tanti anni fa, ma forse avevo rimosso. 
E' un peccato che ci perdiamo la quotidianità e vederci una volta l'anno è davvero troppo poco. Anche se adesso c'è Skype non è esattamente uguale. La linea che cade e gli orari che a volte non coincidono, anche se sono solo 6 ore di differenza.
Mio nipote capisce l'italiano, lo spagnolo (madre lingua di mia cognata) e ovviamente l'americano, visto che va a scuola da quasi un anno. Da grande sarà fortissimo... 
Mio fratello ha pagato tutto in dollari questa settimana (hi hi...) invece di euro, proprio non gli veniva di dire euro. 
Facendo un raffronto con i prezzi di Miami erano sconvolti andando in giro per negozi, dei nostri prezzi. Hanno avuto solo conferma che tutto è peggiorato anzichè migliorare. Addirittura le superga da bambino pagate a Miami 25 dollari al negozio in via del corso costavano ben 35/45 euro!!! Poveri noi.

Per noi una parentesi di felicità e di conferme, affetti e incontri anche con gli amici di mio fratello e tante lacrimucce ai saluti. 
Temo che gli mancheremo anche noi...

Io spero presto di andare a trovarli a Miami, di cui tra l'altro mi sono innamorata. Un posto bellissimo per vivere, tranne per il caldo. A quello non mi abituerò mai.

17 commenti:

  1. Eh, lo capisco! Ormai le scarpe di marca non so cosa siano :-D Anche se a dirla tutta non sono mai stato uno che spendeva in vestiario :-)
    Comunque immagino che in via del Corso i negozi siano ben costosi, magari in periferia avrebbe trovato a molto meno.
    Non sono un esterofilo, ma sicuramente tuo nipote avra' molte piu' possiblita' dei suoi coetanei italiani.

    www.wolfghost.com

    RispondiElimina
  2. in America vestirsi di marca costa pochissimo - è praticamente alla portata di tutti e non un lusso come da noi -
    comunque anche loro hanno i vestiti cinesi che postano ancora di meno

    RispondiElimina
  3. Noi viviamo in un paese di lusso che non ci possiamo permettere! redcats

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente si ...
      sai cosa mi fa rabbia - la nostra filosifia di vita e totale indifferenza malgrado le belle parole -

      in america comprare da mangiare e da vestire costa poco perchè è un diritto di tutti - paghi solo i lussi perchè appunto sono lussi, come mangiare al ristorante e andare dal parrucchiere - ma tutto il resto costa talmente poco compresa la casa e l'auto che per noi venire a sapere queste cose è uno shock...

      ti rendi conto che per avere uno schifo di buco di casa stò pagando il mutuo da 22 anni??!!!!

      Elimina
  4. Ma di tua cognata non hai parlato... non è venuta anche lei? Però una settimana tutta per voi sarà stata proprio come una vacanza per tutti e così avete avuto modo di godervi al massimo tutti i momenti, diversamente dalla vita di tutti i giorni con lavori e impegni vari. La distanza purtroppo è tanta fra di voi, ma l'importante che viva felice e poi adesso sta meglio che in Italia. Magari potresti pensare di trasferirti la con lui prima o poi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci stò pensando seriamente

      non ho parlato di mia cognata ma ovviamente c'era - lei è cubana di origini ma di fatto è italiana - ha vissuto da noi per 20 anni quasi... lei è una forza della natura - sempre con il sorriso e una bella filosofia di vita. Mi mancherà anche lei

      Elimina
  5. Allora sarebbe il caso si fare al più presto un giretto a Miami.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti assicuro che vale la pena e con il cambio in euro noi ci guadagnamo sempre

      Elimina
  6. complimenti ! soprattutto per il nipotino!

    RispondiElimina
  7. Che bimbo bellissimo!
    Chissà se ci guadagneremo ancora a lungo con il cambio dollaro-euro.. secondo me è meglio sbrigarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah... di mercati non ci capisco nulla

      Elimina
  8. Che bel bimbo!!Tuo fratello è stato grandioso a fuggire da questo orrido paese!!

    RispondiElimina
  9. dior biondo ??! ma prima non lo era mi sembra... lei si è fatta ancora più bella eh? anche se è lontana 'sta foto...stavi a piazza del popolo??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fontana di trevi, li ho portati a vedere i sotterranei della città dell'acqua...

      Si. E' diventato biondo

      Elimina
  10. e raggiungerli e stabilirti lì per la vita? (per me il caldo sarebbe il valore aggiunto)

    RispondiElimina