Pagine

martedì 10 aprile 2012

Cosa hai nel frigo?

Ho una mia teoria sul contenuto del frigorifero e il carattere delle persone.
Credo che si possa capire l'ansia e la non ansia o la personalità in generale della persona di casa, dal contenuto del suo frigorifero.
Faccio un rapido esempio. Io sono cresciuta con un frigorifero di casa sempre strapieno di roba, modello "dovesse venire la guerra", non solo era tutto doppio ma c'era praticamente di tutto, tanto che poi qualcosina ogni tanto si doveva buttare perchè scadeva o andava a male. Questo era il frigo di mia mamma. Lei aveva paura che il cibo non bastasse mai (memore di qualche periodo della sua vita in cui il cibo non c'era o era davvero poco) e quindi non solo cucinava come se in casa ci fosse un esercito, ma gli venivano le palpitazioni se anche solo mancava un etto di prosciutto in frigo, o il solito formaggio o il trancio di mortadella.
Al contrario il mio frigo è molto essenziale e lo preferisco senz'altro vuoto, perchè quando è pieno di cose mi fa venire un'ansia che non sò spiegare.
La cosa mi agita oltremodo. Ho cercato di capire, ma non ho risposte. Non capisco se è una reazione psicologica al frigo di mia madre o se semplicemente preferisco mangiare prodotti freschi e non conservati e non mi piace tenere le cose in frigo. Oltretutto tendo a stare meglio quando mangio in bianco e lesso e quindi non ho bisogno di tante cose. 
Reputo essenziale lo yogurt, il latte e l'acqua. Qualche uova, burro, marmellate, ketcup e maionese. Tutto il resto non mi serve.
Le cipolle e le patate ho scoperto che le devo mettere fuori dal frigo, come la solita confezione di pomodori pachino che servono un pò a tutto.
Che dire... ogni tanto ci penso a questa cosa e quando apro il mio frigorifero e ci sono solo queste piccole cose mi sento felice e non ho nessuna ansia.
Essenzialmente cucino poche cose, tipo minestrina, minestrone o pasta e fagioli/ceci. Carne alla griglia con insalatina a taglio. Patate bollite e carbonara, senza pancetta, con quello che c'è. Evito di cucinare pesce a parte il soutè di cozze o il trancio di salmone alla piastra e se decido per la pasta al pomodoro, preferisco quello fresco con il basilico.
Altre cose di cucina preferisco mangiarle a casa di mio padre o fuori casa, a pranzo. 
  Una volta sola mi è capitato di aprire il frigorifero di una mia amica e ho avuto una rivelazione. Tutto era ordinatamente inserito in contenitori di plastica impilati e dopo il primo attimo di sconcerto, ho pensato, "cavolo io non lo faccio mai...sarebbe carino". Questo perchè ho ereditato l'abitudine di casa di mettere direttamente padelle o pentole con il cibo avanzato, per poi scaldarlo conseguentemente. A volte anche il piatto di ceramica coperto. 
L'ordine di quel frigo ancora mi sconcerta di ammirazione ogni volta che ci penso. 
Che fosse il desiderio verso qualcosa di ordinato e lindo-pinto che vorrei fosse la mia vita e in verità non è più. Ho lasciato andare molte cose nel corso degli anni per dedicare più tempo ai miei ritmi e desideri, ma ogni tanto si affaccia la vecchia Elisa e forse ne ho un po' di nostalgia. Ma ora è così...
E voi?


p.s.: la foto del frigorifero non è mia

27 commenti:

  1. beh, se la fotina raffigura il tuo frigo, mi complimento perché, per i miei standard, è strapieno!
    a me piacerebbe avere tanto cibo in frigo, ma non mi va di essere io quella che lo compra, lo cucina e lo dispone, quindi entro in sciopero ... problema insolubile perché lo sposo è animato dallo stesso desiderio fancazzista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo quando si è in due a gestire il frigo bisogna proprio vedere quale delle due personalità prende il sopravvento prima o poi!!!

      Elimina
  2. Secondo me il tuo modo di gestire il frigo è assolutamente perfetto ed è ciò che si dovrebbe fare in ogni famiglia...Cercare di comprare più cibi freschi e soprattutto di comprare ciò che serve realmente senza farsi incantare troppo dalle offerte che troviamo nei negozi. Anche mia madre ha sempre avuto la mania di comprare troppo,e probabilmente è dovuto al fatto che viene da una famiglia povera di 14 persone,perciò la mania di comprare più del neccessario è dovuto proprio al suo passato anche sè ogni tanto l'ha devo rimprovverare perchè anche lei come succede ad altri si lascia prendere la mano dalle "offerte",poi ci ritroviamo con un sacco di cibo che,a volte,dobbiamo mangiare a forza e altre volte invece finisce buttato...Il cibo và trattato con rispetto anche quando nè abbiamo in abbondanza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il cibo in abbondanza mi mette ansia perchè già so che dovrò buttare qualcosa e me ne dispiace - quando decido che voglio mangiare formaggi e prosciutto li compro appena tagliati per mangiarli e non per conservarli... se poi ho fame ci sono gli yogurt o la frutta -

      Elimina
  3. Il mio frigo è grande troppo per due persone ma quando ce poco sembra vuoto quindi sposto poche cose su ogni ripiano e sembra....pieno. Confesso.....il tuo è ordinatissimo il mio...lasciamo perdere sembra che abbia sempre fretta anche ora che sono in pensione ma sono fatta cosi ed a 68 anni nessuno mi cambia più e poi voltete mettere una vecchietta attiva e casinista con una spenta per il peso...delle primavere.......opto per il primo!!!!
    Detto questo verdura fresca sempre marito mangia delle piadinone alla sera....io non posso non le digerisco. Piuttosto verdura cotta quello che offre il mercato di stagione. Pochi insaccati e se si mangiati subito. Siccome mi scoccia cucinare ogni giorno....pollo e tacchino arrosto per marito, spezzatini, ragù li surgelo porzionati cosi per una pasta o altro ho sempre pronto :-))
    Ciao Elisa e ciao anche a Giorgia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no... meglio la vecchietta casinista e attiva... vuoi mettere!!! he he

      Elimina
  4. Il mio è più o meno come il tuo, mezzo vuoto tranne il w-e. Però non manca mai una confezione di pesto senza aglio, petto di pollo, uova e teneroni (una schifezza di hamburger di prosciutto cotto che mangia mia figlia) :-) E anch'io uso i contenitori perchè poi scaldo direttamente al microonde.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ecco... io invece il microonde a casa non l'ho voluto...
      Il petto di pollo è nel congelatore - però devo decidere il giorno prima e tirarlo fuori... he he

      Elimina
  5. pasquetta a pigrare tra i mici...mmmmm bello !!!

    e sbirciare dentro il frigorifero
    per farsi venire un'idea per cena,
    o per capire la persona con la quale si ha a che fare...
    (una volta si diceva di guardare le scarpe...
    oppure di vedere che libri ha in libreria) !!

    essere vegetariani e facile facile facile, credimi...
    quando vuoi sono pronto a darti qualche idea !

    quello che è difficile (per me) è
    far comparire la scritta -RISPONDI- sotto ogni commento !!!

    ma come si faaaaaa, mannaggiaaaaaaaa, aiutamiiiiii !!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo sai che non lo sò... adesso ci penso e vedo come aiutarti

      Elimina
    2. ma non stai sulla stessa piattaforma - sei blogger e non blogspot... forse non lo puoi fare!!

      Elimina
    3. no Ely sono blogspot...

      lo studiamo assieme, ok ?

      ciao, buona serata !

      Elimina
  6. Essenzialmente cucino poche cose, tipo minestrina, minestrone o pasta e fagioli/ceci. Carne alla griglia con insalatina a taglio. Patate bollite e carbonara, senza pancetta, con quello che c'è. Evito di cucinare pesce a parte il soutè di cozze o il trancio di salmone alla piastra e se decido per la pasta al pomodoro, preferisco quello fresco con il basilico....

    minestrina e minestrone ???
    carne alla griglia ???

    ok, vada per i fagiolini, niente pesce che chissà da dove arriva, ovviamente niente carne,
    ma mi chiedo... la Pastasciutta Elisa... dico io, dov'è la pastasciutta !!!!!!!!

    io vivo praticamente di pastasciutta...
    condita con tutto (tranne carne pesce o ragù...)
    dai broccoli alle patate, dai pomodori alle cipolle... dall'aglio/olio/peperoncino ai semi di lino... saltata, fritta, al formaggio...
    neh !!!

    e non è vero che fa ingrassare, garantisco !!!

    ciaooooooo !!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti svelo l'arcano ... la pastasciutta la mangio a pranzo quasi sempre fuori e cerco sempre posti dove sò che la fanno al dente... altrimenti mi incazzo come un tricheco!!! ... sulla pasta al dente non transigo!!!
      A casa la faccio poco perchè altrimenti mi avanza pure per colazione e quando c'è mio figlio lui l'ha abolita e quindi non la cucino quasi mai. Però quando ho voglia la faccio... bè...

      Elimina
  7. http://www.ricettevegetariane.net/index.html

    dai una occhiata qui per adesso...

    scappo, chiudo l'ufficio e sgommo !

    RispondiElimina
  8. Passo metà della settimana con l'ansia di riempire il frigo e l'altra metà con l'ansia di svuotarlo...
    Il tentativo di averlo tutto ordinato con i contenitori impilati c'è, ma poi riescono sempre a infilarsi malefiche cartacce e pentolini clandestini...redcats

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti... quando lo riempo per esigenze diverse (tipo mio figlio che è a casa con me) poi mi viene l'ansia di svuotarlo il prima possibile...

      Elimina
  9. La parte finale del tuo post dice tante cose importanti Leggere.
    Per qunto riguarda il mio frigo, di solito è un po' una baraonda. Non mancano mai latte di soia, formaggi di capra e frutta in quantità industriale, ma anche maionese e wurstel. Ciao!

    RispondiElimina
  10. Sicuramente il carattere di una persona influenza anche il modo con cui fa la spesa e sistema le cose in frigo. Il mio è abbastanza ordinato e mai troppo pieno. Anche per un pò di prigrizia nel fare la spessa, spesso ricorriamo ad alimenti che comunque in casa ci sono e non si conservano in frigo. E poi surgeliamo anche i cibi cotti, se avanzano, in modo da non mangiarli più sere di seguito e allo stesso tempo non sprecare. e quindi capita di trovarsi la cena pronta, basta scongelare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco questa invece non è mia abitudine... se mi avanza qualcosa me lo porto per pranzo in ufficio ma non congelo cibi cotti

      Elimina
  11. scusa la mia piccola notazione pratica: i contenitori non servono a fare il frigo carino, è solo che è una pratica igienica. se tutti i cibi non spandono odori, nè pezzetti di se intorno, il frigo rimane pulito più a lungo.

    non sarà che tua madre, nella sua angoscia di ipernutrirvi, ti ha sempre rimpinzata troppo? e che la tua angoscia derivi da questo?
    dal "dover" mangiare, per non far soffrire la mamma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma certo che è un motivo igienico, è solo che non ci sono abituata perchè metto direttamente il piatto o il pentolino dentro ...

      ...macchè troppo cibo!!! mia mamma ci teneva perennemente a dieta. Poco e di tutto ma mai troppo o niente. No, era proprio la paura di rimanere senza cose da mangiare... purtroppo ha vissuto anche quello

      Elimina
  12. ma se preparava tutta quella roba che hai detto, a chi la dava da mangiare poi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avanzava per cena o per pranzo del giorno dopo

      Elimina
  13. il mio frigo è una desolazione assoluta.
    al piano di sopra si trovano sempre dei vasetti di vetro con della roba assurda...alici di chissà quando, marmellata di cipolle fatta in casa da chi non so più, contenitori con uova scadute, rimasugli di cibo dimenticato...che schifezza.
    sono da ricovero.
    ogni tanto lo svuoto...ogni tanto...basta, mi hai demoralizzata. ciao. :(

    RispondiElimina
  14. Il mio è pieno di verdure (carote, finocchi, insalatina, carciofi, bietolina) ma non mancano mai il parmigiano, i formaggini, il latte, lo yogurt, la cerne (o il pesce) per la cena. Uso molto i contenitori, perché non spreco nulla e spesso utilizzo quel che resta della cena per il mio pranzo in ufficio.
    Mi piace il frigo pulito e lo pulisco col bicarbonato, quando posso, ma devo dire che i miei figli sbriciolano e sgocciolano neanche avessero due anni...dunque, spesso è in condizioni pietose...

    RispondiElimina