Pagine

giovedì 15 marzo 2018

Letture


L'ho letto in un pomeriggio e rimango molto male quando sono delusa dalle aspettative di una lettura, magari pubblicizzata a gran cassa. Putroppo questo libro non mi è piaciuto, malgrado l'idea sia stata carina e cioè il protagonista, la voce narrante è quella del cane.
Avevo già letto un libro simile ma come protagonista un gatto, ma al contrario mi ha coinvolto molto di più. (http://leggerevolare.blogspot.it/search?q=il+gatto)
Si tratta de "il gatto che aggiustava i cuori" e il seguito "il gatto che insegnava ad essere felici".

Le sensazioni sono sempre soggettive, che dire, forse a qualcuno è piaciuto.

9 commenti:

  1. Ti credo. E' delusione e anche senso di perdita perchè da un libro si può sempre guadagnare in idee o momenti di serenità,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque ti rimane qualcosa di quello che hai letto ma forse non era proprio quello che volevi diciamo

      Elimina
  2. Non conoscevo l'autore.
    Condivido quel che dici in merito alle aspettative.
    Ma non capita solo con i libri. Direi con tutto no? E le persone?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, con le persone, con i libri. Semplicemente non di dovrebbero avere aspettative e preconcetti, forse ci sarebbero meno delusioni

      Elimina
  3. Invece io sto leggendo i libri di Donato Carrisi, non so se ti piace il genere, ma mi piace molto il modo di scrivere.....
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No non lo conosco. Lo cerco in biblioteca. Grazie

      Elimina
  4. Trovo che libri del genere, con animali antroporfomizzati, sono una grossa scommessa, tra l'altro ultimamente stanno diventando anche un po' troppo frequenti col risultato che o sono molto ben scritti e originali oppure...
    www.wolfghost.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è esattamente così... si rischiano brutte copie dell'originale, o meglio di chi ha avuto l'idea e ha poi scritto un bel libro. Diciamo che è un rischio... anche se questo racconto non è inventato, ma bensì diciamo quasi una autobriografia. Solo al contrario.

      Elimina
  5. Ciao, grazie per la visita....io sono tornata a un vecchio amore che leggo sempre con piacere: Wilbur Smith con il suo Ultimo Faraone. Adoro gli Egizi e sto trasmettendo questa passione al mio piccolino, sai quante storie traggo per lui da questa lettura!!!
    Baci

    RispondiElimina